SI TORNA A SCUOLA: BUONE ABITUDINI E SANA ALIMENTAZIONE PER RIPARTIRE

Si rientra a scuola, ma per i bambini e i ragazzi può essere più faticoso del rientro al lavoro per gli adulti. Si devono, infatti, abbandonare giornate caratterizzate soprattutto da inattività, gioco, disordine di orari e riprendere i ritmi giusti. La ripresa della scuola richiede una vita regolare, ritmi regolari e……un’alimentazione adeguata. Il rientro può rappresentare uno stress, proprio per i cambiamenti imposti, è importante dunque ripristinare un po' di “regole” in anticipo e gradualmente in modo da rendere meno traumatico il rientro. Scopri cosa fare con i medici di Cibum dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese

scuola-rientro-consigli

Consulenza scientifica

Barbara Paolini

Barbara Paolini

Medico Dietologo dell’UO di Dietetica e Nutrizione Clinica presso l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Professore all'Università di Siena. Presidente Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, sezione Toscana (ADI).

RISPETTARE GLI ORARI

In vacanza, si sa, la mattina si dorme! Anche perché la sera, complici le serate calde e lunghe, si va a letto più tardi.

Andare a letto, gradualmente prima, evita traumi di risvegli anticipati. Quindi il momento del rientro sarà meno traumatico avendo ripristinato il corretto orario dedicato al sonno e al riposo. Un buon sonno è fondamentale per recuperare le forze a affrontare una giornata di impegni scolastici, sport, ecc.

RIPRENDERE IN MANO I LIBRI

La vacanza è vacanza e uno dei vantaggi e privilegi è quello di non dover studiare e fare i compiti, ma alla riapertura, l’impatto dei libri può essere difficile da accettare.

Riprendere contatto con i quaderni e la lettura almeno un’ora qualche giorno prima, può rendere la ripresa dello studio meno faticoso.

scuola-studio-alimentazione

ALIMENTAZIONE: L’ALLEATA PER AFFRONTARE GLI IMPEGNI

Per ripartire con il piede giusto dobbiamo iniziare dalla tavola. L’alimentazione è fondamentale per garantire un adeguato apporto di energia per affrontare la giornata di impegni scolastici e sportivi, ma anche indispensabile per una corretta crescita.

scuola-colazione

PARTIAMO BENE DALLA PRIMA COLAZIONE

Prima regola: mai saltare la colazione

  • Al mattino abbiamo necessità di energia, e saltare la colazione sarebbe come voler guidare una macchina con il serbatoio vuoto. Accade, però, che molto spesso sono i genitori a saltare la colazione. Sbagliato: è indispensabile dare il buon esempio!! Inoltre sedersi a tavola tutti insieme e programmare la giornata, è un ottimo modo per dare la giusta carica ai ragazzi.

Seconda regolare: abbondante, gradevole e con calma

  • Tempo alla colazione: spesso i ragazzi sono resistenti a mangiare la mattina, si svegliano in fretta, all’ultimo minuto, preferendo concedere il tempo alle lenzuola e per la per colazione non c’è più spazio. Prendersi del tempo, come quello destinato alla colazione, può aiutarci ad affrontare la giornata in modo più attivo e soprattutto sereno. Il ritmo naturale del nostro corpo non contempla risvegli bruschi e preparazioni veloci. Dunque puntiamo la sveglia 15 minuti prima, in modo da sedersi tavola e consumare con calma la colazione. Mangiare lentamente migliora i processi digestivi e consente di assorbire tutti i nutrienti fondamentali per il mantenimento del benessere del nostro organismo e iniziare bene la giornata.
  • Gradevole: appena svegli, generalmente non si ha voglia di mangiare, concedersi qualcosa di particolarmente gradito per colazione: mette allegria, aiuta a iniziare bene la giornata e aiuta ad alzarsi dal letto più volentieri
  • Abbondante: la colazione è uno dei tre pasti principali e deve rappresentare il 15-20% dell’energia assunta nella giornata. Una colazione quantitativamente adeguata favorisce il controllo dell’introito di calorie durante l’arco della giornata, riducendo la predisposizione al sovrappeso. È importante comunque, calibrare le porzioni in base all’età, al peso e allo stile di vita del bambino/ragazzo (sedentario o più movimentato): le porzioni non possono essere uguali a quelle degli adulti, altrimenti c’è il rischio di farlo ingrassare.
prima-colazione

L’ESPERTA: COSA MANGIARE?

“Dopo 10-12 ore di sonno, l’organismo dei bambini e dei ragazzi è a digiuno da parecchio tempo. La colazione deve rifornire dell’energia necessaria per affrontare la mattinata intensa tra studio, sport e varie attività. Il cervello, consuma circa il 20% delle kcal che ingeriamo ogni giorno, e per farlo funzionare al meglio è importante consumare carboidrati (o zuccheri), contenuti in cereali, frutta, latte e latticini”. Indica la dottoressa Barbara Paolini, che spiega: “Gli studi confermano che i ragazzi che fanno quotidianamente una prima colazione ricca e bilanciata (composta da cereali, latte e derivati e frutta) sono più attenti a scuola e ottengono prestazioni intellettuali e sportive migliori per tutta la mattinata. Al contrario, i bambini che “saltano”, o che consumano una colazione inadeguata e scarsa, sono meno concentrati e più stanchi, fino ad avere momenti di sonnolenza”.

UNA COLAZIONE SANA ED EQUILIBRATA

  • Frutta, zucchero, miele, marmellata, spremute o centrifugati di frutta: forniscono energia di pronto impiego; la frutta (meglio fresca e di stagione), in particolare è ricca di vitamine e minerali, importantissimi per l’organismo dei bambini
  • Pane, fette biscottate, cereali, biscotti o una fetta di torta semplice fatta dalla mamma: forniscono energia a lento rilascio necessaria per accompagnarli nelle attività scolastiche
  • Latte e yogurt: fonti di proteine nobili e calcio, quest’ultimo fondamentale per la crescita e rafforzare le ossa. Per una variante salata si possono sostituire con Grana Padano che è un concentrato di latte e apporta proteine ad alto valore biologico, vitamine e minerali ed è la fonte più ricca di calcio tra i latticini.
scuola-spuntino-alimentazione

NON DIMENTICHIAMO LO SPUNTINO DI METÀ MATTINA!

Dopo alcune ore di attenzione a scuola è importante “ricaricare” i nostri ragazzi. Gli spuntini devono fornire il 5-7% dell’energia giornaliera e quello di metà mattina è fondamentale per ricaricare le batterie e mantenere l’attenzione.

Manteniamo prodotti di qualità: evitiamo merendine, snack ricchi di zuccheri, grassi e additivi, che appesantiscono e possono contribuire al rischio di sovrappeso o obesità, ma optiamo per frutta fresca di stagione colorata, yogurt, frutta secca ricca di magnesio, fosforo e zinco che aiutano a mantenere la concentrazione o un piccolo panino magari con verdure.

E soprattutto non dimentichiamo di mettere nello zaino l’acqua.

BIBLIOGRAFIA

Bibliografia

  1. Linee guida per una sana alimentazione 2018 – CREA
  2. http://www.nutrition-fondation.it
  3. Linee guida del Ministero della salute per la colazione dei bambini

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.