QUAGLIA CON VERDURE: LA RICETTA

quaglia-verdure-forno-ricetta

Consulenza scientifica

Barbara Martinelli

Dottore in Dietistica. Ha conseguito la laurea triennale in dietistica nel 2014; laurea magistrale in Scienze dell’Alimentazione nel 2016. Lavora presso l’UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica dell’AOU Senese. Relatore in numerosi congressi in ambito nutrizionale e docente nei corsi per il personale dell’AOU Senese.

LA QUAGLIA: CARNE MAGRA E DELICATA

La quaglia, considerato per i più un piatto raffinato, è spesso trascurata ed esclusa dalle nostre cucine.

Nonostante sia conosciuta più per le sue uova, la sua carne vanta numerosi pregi: è magra, saporita e si presta a numerose preparazioni grazie al suo gusto ricco e delicato.

quaglie-pancetta-ricetta

QUAGLIA CON VERDURE: LA RICETTA

DifficoltàFacile
Preparazione20 minuti
Cottura40 minuti
Dosi per4 persone
CostoMedio

Ingredienti per 4 persone

Quaglie evisceraten.4
Pancetta di Cinta Senesen.4 fette (40g)
Patate (varietà gradita)700g
Verdure miste di stagione800g
Salvian.4 foglie
Olio evo20g
Rosmarinon.1 rametto
Saleq.b.
quaglia-patate-ricetta

Preparazione:

  • Procedere con ulteriore controllo delle quaglie per assicurarsi che siano state correttamente pulite e private delle piume
  • Lavare le quaglie sotto acqua corrente e lasciarle sgocciolare in un colino
  • Avvolgere ogni quaglia con una fetta di pancetta di suino di Cinta Senese ed una foglia di salvia. Legare con spago da cucina (comprese ali e cosce per evitare che si brucino in quanto più sottili)
  • Sbucciare le patate e tagliare a cubetti
  • Lavare le verdure di stagione scelte e tagliarle a cubetti/striscioline
  • Posizionare nella teglia le quaglie, le verdure e le patate
  • Aggiungere il rametto di rosmarino e cospargere un pizzico di sale
  • Cuocere per circa 40 minuti a 180°C, in forno ventilato, avendo premura di girare carne, patate e verdure 2-3 volte
  • Estrarre dal forno, rimuovere con attenzione lo spago da cucina e procedere con l’impiattamento per poi servire

BENEFICI

  • Come si nota dalla sua composizione, l’associazione delle quaglie (proteine nobili), a carboidrati complessi (patate) e verdure, lo rende un piatto più completo e bilanciato
  • Ricco in potassio, utile per regolarizzare l’attività cardiaca e la produzione di energia nell’organismo, interviene nel metabolismo dei nutrienti, riduce il rischio di comparsa di crampi muscolari e di stanchezza
  • Ricco in fosforo, minerale fondamentale per la salute di ossa e denti, ricopre un ruolo essenziale nei processi di trasformazione del cibo in energia
  • Povero di colesterolo e acidi grassi saturi, fattori dietetici che, se assunti in quantità maggiori a quelle massime raccomandate, incrementano il rischio di patologie cardiovascolari

SUINO DI CINTA SENESE

Perché la pancetta proprio di Cinta senese? La Cinta senese è una razza suina molto antica e dalle caratteristiche uniche.

Ogni sua componente nasconde pregi e questa sua particolarità è data anche dal metodo di allevamento in quanto vive allo stato brado o semibrado. Questo ne determina la magrezza delle carni e soprattutto la qualità del grasso presente caratterizzato prevalentemente da Omega 3, Omega 6 e colesterolo “buono”. Inoltre l’alimentazione tipica e varia caratterizzata perlopiù da frutti di castagni, lecci, cerri, ecc. ne determina l’aromaticità unica. Un piacere per il palato e per la salute!

VALORI NUTRIZIONALI (a porzione)

kcal423
proteine (g)32
lipidi (g)15
acidi grassi monoinsaturi (g)4,3
acidi grassi saturi (g)3,3
acidi grassi polinsaturi (g)2
carboidrati (g)34
potassio (mg)1.600
sodio (mg)137
colesterolo (mg)65
fosforo (mg)424

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.