CAPPERO: BUONO IN TAVOLA E CONTRO IL DIABETE

Il cappero, oltre ad essere un bellissimo fiore, che abbellisce i muri dei nostri paesi, grazie alle tante componenti bioattive, possiede numerose proprietà benefiche per la nostra salute, ancora non completamente conosciute. Il suo utilizzo in cucina va incoraggiato, non solo per motivi gastronomici, ma anche salutistici. Scopri con i medici di Cibum dell'Azienda ospedaliero-universitaria Senese proprietà e benefici per la salute di capperi

cappero-diabete

Consulenza scientifica

Barbara Martinelli

Barbara Martinelli

Dottore in Dietistica. Ha conseguito la laurea triennale in dietistica nel 2014; laurea magistrale in Scienze dell’Alimentazione nel 2016. Lavora presso l’UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica dell’AOU Senese. Relatore in numerosi congressi in ambito nutrizionale e docente nei corsi per il personale dell’AOU Senese.

CAPPERO: RICCO DI AGENTI BIOATTIVI

Il cappero (Capparis spinosa L.) è una pianta arbustiva a grande distribuzione naturale, presenta un fiore dal profumo caratteristico e dall’aspetto gradevole che lo rende diffuso anche come ornamento. È una pianta che non necessità di irrigazione e può essere coltivata in terreni poveri e addirittura sassosi, non è raro infatti trovare questa pianta nelle mura che circondano le nostre città.

A livello agronomico, questa specie ha contribuito a risvolti economici favorevoli proprio grazie all’incremento della sua coltivazione data la sua elevata resistenza agli stress ambientali e alla sua importanza botanica e farmaceutica, nonché al suo contenuto in agenti bioattivi ad alto valore nutritivo.

Studi fitochimici effettuati su frutto, semi, foglie della pianta e bacche, hanno mostrato la presenza di molti composti benefici come:

  • spermidina
  • rutina
  • quercetina
  • kaempferolo
  • stigmasterolo
  • campesterolo
  • tocoferoli
  • carotenoidi

Importanti nel trattamento/prevenzioni di numerose condizioni patologiche, ma non solo, gli estratti di Capparis spinosa trovano un ampio utilizzo anche nel settore cosmetologico.

cappero-fiore

L’ESPERTA: UN AIUTO CONTRO IL DIABETE

“Studi hanno mostrato chela Capparis spinosa ha una azione sul controllo della glicemia soprattutto a digiuno“. Indica la dottoressa Barbara Martinelli, che spiega: “Il possibile meccanismo antidiabetico del cappero è riconducibile alla riduzione della velocità di assorbimento dei carboidrati esercitando il suo effetto ipoglicemizzante postprandiale nel tratto gastrointestinale. Pertanto, il consumo di capperi può essere utile e sicuro per il controllo e il trattamento dei livelli di glucosio nel sangue nei pazienti diabetici“.

ATTIVITÀ IPOCOLESTEROLEMIZZANTE

Il cappero è stato segnalato per un’associazione a miglioramento del profilo lipidico plasmatico in particolar modo in chi soffre di diabete mellito di tipo 2. Il possibile meccanismo dell’effetto ipocolesterolemizzante del cappero è dato dalla riduzione dell’attività di un coenzima che svolge un ruolo importante nella biosintesi di colesterolo. Pertanto, è stato suggerito un possibile impiego nel trattamento di steatosi epatica e sindrome metabolica.

Capperi-proprietà-benefici

ATTIVITÀ ANTI-IPERTENSIVA

L’estratto di cappero, favorisce l’escrezione urinaria di elettroliti renali, esercitando così un controllo sulla pressione sanguigna.

ATTIVITÀ ANTI-MICROBICA E ANTIVIRALE

I composti estratti dalla radice della pianta hanno un’azione antimicrobica. Questi sembrerebbero avere un ruolo inibitorio su batteri e funghi, quali alcuni Stafilococchi, Streptococchi, E. Coli, Salmonella Typhimurium, ecc. Nonché un discreto effetto antimicotico contro Candida Albicans e Aspergillus Flavus. Inoltre lecomponenti proteiche ottenute da estratti di frutto e semi di Capparis spinosa, hanno mostrato effetti inibitori sui processi riproduttivi del virus dell’immunodeficienza umana meglio noto come HIV-1.

Capperi-benefici-salute

ATTIVITÀ ANTINFIAMMATORIA/ANTIOSSIDANTE

Gli estratti di foglie, gemme e cappero frutto hanno un’azione antifiammatoria/antiossidante grazie alla capacità di inibire l’espressione delle citochine pro-infiammatorie e l’infiltrazione delle cellule immunitarie. Degna di nota è l’importante attività antiossidante dimostrata anche con gli estratti di bacche di cappero fresco; più specificamente, sembra avere un effetto maggiore su cellule di carcinoma epatocellulare del fegato.

ATTIVITÀ ANTI-EPATOTOSSICA

In una recente review è stato concluso che l’estratto acquoso di cappero mostra riduzioni significative della glutamil piruvato transaminasi (SGPT), della glutamil ossalacetato transaminasi (SGOT) e della fosfatasi alcalina – principali indici di funzionalità epatica – soprattutto in casi di danno epatico indotto da terapie farmacologiche con effetti epatotossici.

ATTIVITÀ ANTI-NEURODEGENERATIVA

I composti bioattivi ottenuti dall’estratto acquoso delle gemme di cappero grazie all’attività neuroprotettiva svolgono un ruolo positivo nella patologie neurodegenerative croniche quali il morbo di Alzheimer, nel ridurre danni alla memoria e nel migliorare i processi di apprendimento.

CAPPERO: VALORI NUTRIZIONALI

CAPPERO: BUONO E SICURO

Attualmente, il consumo di capperi non è associato ad alcun effetto avverso secondo la letteratura pubblicata, fornendo prove che il cappero è sicuro da consumare oltre che molto buono e adattabile a numerose preparazioni.

BIBLIOGRAFIA

  1. IEO – Banca Dati di composizione degli Alimenti (BDA)/ USDA National Nutrient Data Base
  2. Chedraoui S, Abi-Rizk A, El-Beyrouthy M, Chalak L, Ouaini N, Rajjou L. Capparis spinosa L. in A Systematic Review: A Xerophilous Species of Multi Values and Promising Potentialities for Agrosystems under the Threat of Global Warming. Front Plant Sci. 2017
  3. Zhang H, Feei Ma Z. Phytochemical and Pharmacological Properties of Capparis spinosa as a Medicinal Plant. Nutrients. 2018

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.