PESTO DI CAPPERI: LA RICETTA

pesto-capperi-acciughe

Consulenza scientifica

Barbara Martinelli

Barbara Martinelli

Dottore in Dietistica. Ha conseguito la laurea triennale in dietistica nel 2014; laurea magistrale in Scienze dell’Alimentazione nel 2016. Lavora presso l’UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica dell’AOU Senese. Relatore in numerosi congressi in ambito nutrizionale e docente nei corsi per il personale dell’AOU Senese.

CAPPERI: IL GUSTO CHE FA BENE ALLA SALUTE

Il cappero, un alimento ricco di importanti agenti bioattivi, utili per la tua salute, e capace di svolgere un’azione sul controllo della glicemia soprattutto a digiuno grazie alla riduzione della velocità di assorbimento dei carboidrati.

Oggi ti proponiamo una ricetta gustosa, estremamente veloce e versatile adatta per ogni situazione.

La può preparare che ha poca disponibilità di tempo ed è soprattutto adatta anche per chi ha meno dimestichezza ai fornelli.

Parliamo del pesto a base di capperi, con un caratteristico gusto intenso e la possibilità di riutilizzarlo per più ricette.

PESTO DI CAPPERI: LA RICETTA

DifficoltàFacile
Preparazione20 minuti
Dosi per4 persone
CostoBasso

Ingredienti

Capperi150g
Aglio (facoltativo)n.1 spicchio
Basilico10g
Peperoncino frescon.1
Menta5g
Olio evo20g
Pomodori freschi (facoltativo)250g
Noci secche60g
Acciughe sott’olio (facoltativo)50g
pesto-di-capperi

QUALI CAPPERI SCEGLIERE?

Da veri amanti del cibo legati alla tradizione e al territorio, non possiamo far altro che consigliarti l’eccellenza: il cappero di Pantelleria prodotto IGP.

Noto per le sue caratteristiche organolettiche uniche, per il suo gusto più intenso e deciso e per il suo importante contenuto di sostanze degne di nota – quali la glucocapperina – conferite dal terreno lavico presso cui nascono e crescono queste piante.

I capperi di Pantelleria IGP che giungono sulle nostre tavole sono sottoposti a fasi di salatura per eliminare il sapore amaro che li caratterizza in natura. Per una corretta conservazione è consigliabile lasciarlo al naturale o sotto sale marino, evitando contenitori di plastica.

Preparazione:

  • Procedere con il lavaggio dei capperi sotto acqua corrente, successivamente spostarli in un contenitore con acqua e lasciarli in ammollo per circa un’ora
  • Scolare e asciugare i capperi
  • Sgocciolare accuratamente le acciughe sott’olio
  • Unire tutti gli ingredienti sopracitati – eccetto l’olio extravergine di oliva – in un contenitore alto e frullare sino ad ottenere una crema più o meno omogenea
  • Aggiungere l’olio evo e mescolare la crema
  • Il nostro pesto di capperi è pronto. Adesso non ci resta che decidere se utilizzarlo come condimento per una pasta, come farcitura di crostoni, come salsa da accompagnare a lesso di verdure e/o carne o pesce o chissà per quali altre preparazioni…..spazio alla fantasia!

VARIANTI:

  • È possibile sostituire le noci con altra frutta a guscio: mandorle, nocciole, pistacchi o pinoli
  • È possibile sostituire la menta con altre erbe aromatiche quali origano, timo, ecc. oppure utilizzare solo il basilico magari incrementando la dose indicata
  • È possibile sostituire i pomodori freschi – prediligendo sempre il consumo di quelli con meno acqua – con: pomodori secchi o passata di pomodoro o pomodori pelati
  • Per rendere la ricetta più facile e veloce sono state inserite le acciughe sott’olio. È sempre preferibile utilizzare acciughe fresche e frullate – previa cottura – insieme agli altri ingredienti sino ad ottenere la crema desiderata

capperi-salute

PESTO DI CAPPERI: PROPRIETÀ E BENEFICI

  • Come si evince dalla sua composizione, l’associazione ad alimenti ricchi in proteine nobili e carboidrati complessi lo renderebbe un piatto più completo e bilanciato. Come fare? Ad esempio utilizzandolo come salsa di accompagnamento a lesso di carne magra, verdure e patate al vapore o pane fresco o tostato secondo gusto personale
  • Ricco in potassio utile per regolarizzare l’attività cardiaca, la produzione di energia nell’organismo, interviene nel metabolismo dei nutrienti, riduce il rischio di comparsa di crampi muscolari e di stanchezza
  • Ricco in ß-carotene potente antiossidante che esplica le sue funzioni protettive soprattutto a carico del sistema immunitario, della vista e della pelle
  • Povero di colesterolo e acidi grassi saturi, fattori dietetici che -se assunti in quantità maggiori a quelle massime raccomandate- incrementano il rischio di patologie cardiovascolari

VALORI NUTRIZIONALI (a porzione)

kcal188
proteine (g)4.7
lipidi totali (g)16
ac. grassi monoinsaturi (g)9.7
ac. grassi saturi (g)1.6
carboidrati (g)4.4
proteine (g)4.7
fibre (g)2.2
potassio (mg)377
sodio (mg)567
colesterolo (mg)7.5
fosforo (mg)106
ß-carotene (ug)622
calcio (mg)51

N.B. i valori nutrizionali inseriti sono ottenuti dal calcolo di tutti gli ingredienti compresi quelli indicati come “facoltativo”

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.