L’ASIMINA: FRUTTO ESOTICO ANTITUMORALE

L’asimina è un frutto esotico poco conosciuto in Italia. Cremoso e soffice, è ricco di principi nutritivi e versatile in cucina. Ma quali sono le proprietà dei frutti di asimina? E perché includere i paw paw nella nostra alimentazione? Scoprilo assieme ai medici di Cibum dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese.

asima

Consulenza scientifica

Camilla Baldoni

Camilla Baldoni

Dottore in Dietistica. Ha conseguito la laurea triennale in dietistica nel 2014 presso l'Università degli Studi di Siena. Ha maturato esperienza nella ristorazione collettiva e si occupa con particolare attenzione della nutrizione in età pediatrica.

L’ASIMINA: FRUTTO ESOTICO

L’asimina è un frutto dal sapore dolce e delicato che ricorda un incrocio tra la banana ed il mango. Nasce negli Stati Uniti Occidentali da una pianta, l’Asimina triloba, appartenente alla famiglia delle Annonaceae, che è conosciuto anche con il nome Paw Paw. I suoi frutti sono caratterizzati da una buccia liscia giallo-verdastra e da una polpa tendente al giallo molto soffice e cremosa. Il frutto contiene al suo interno due file di semi scuri e molto duri e può essere consumato sia crudo (deve
raggiungere un’ottima maturazione
) che cotto.

L’ASIMINA: TANTA VITAMINA C

L’asimina, frutto autunnale dalla polpa cremosissima e compatta, è ricca di vitamine e sali minerali oltre che da una elevata quantità di proteine (caratteristica inconsueta per un frutto).

Presenta numerose proprietà nutrizionali, infatti è ricca di vitamine C ed A, contiene alti quantitativi di calcio, magnesio, ferro e potassio, che ne fanno un ottimo spuntino per chi pratica sport (basti considerare che per 100 g di frutto, la banana contiene 29 mg di magnesio, l’asimina 113 mg), e le sue proteine apportano tutti gli aminoacidi essenziali per l’organismo umano.

L’ESPERTA: L’ASIMA HA EFFETTI ANTITUMORALI

“L’asimina è fonte di una molecola dalla potenziale azione antitumorale, l’acetogenina.” Afferma la dottoressa Camilla Baldoni. Che indica: “Negli ultimi anni la ricerca scientifica ha analizzato le proprietà e gli effetti benefici sulla salute delle acetogenine annonacee estratte dai ramoscelli (la bullatacina, l’asimicina e la trilobacina). Tali composti hanno dimostrato di avere buone proprietà antitumorali andando a bloccare la proliferazione delle cellule tumorali e inibendo la formazione di composti vitali per la riproduzione delle cellule malate.”

L’ASIMINA: PROPRIETÀ

L’asimina è utile alla salute non solo per la sua densità di nutrienti ma anche per le sue proprietà:

  • ANTIOSSIDANTE: l’asimina contiene diversi composti antiossidanti, in particolare flavonoidi fenolici, che contrastano l’azione ossidante dei radicali liberi, rallentando l’invecchiamento fisiologico.
  • REMINERALIZZANTE: il mix di minerali contenuti nel frutto, come potassio, calcio e magnesio, risulta perfetto per recuperare le energie dopo un allenamento intenso e in caso di crampi muscolari. Inoltre fungono anche da integratore naturale in periodi di stress e stanchezza generale
  • COSTRUZIONE MUSCOLARE: nonostante sia un frutto, l’asimina è un’ottima fonte di proteine (di cui sono solitamente ricchi carne e legumi) in grado di sostenere muscoli e tessuti

L’ASIMINA: ATTENZIONE AI SEMI

La presenza in questo frutto di acetogenine ha creato un po’ di confusione e per questo il paw paw viene indicato spesso come velenoso. In realtà l’animine sono assolutamente commestibili perché prive di acetogenine, sostanze presenti invece nei semi, nelle foglie e nei rami.

Più in particolare la pericolosità delle acetogenine è legata alla loro capacità di sviluppare un’azione antimitotica che impedisce la divisione cellulare ed è per questo che non bisogna mai masticare e ingoiare i semi, rischio la comparsa di nausea, vomito e dolori addominali.

Se i semi vengono ingoiati accidentalmente interi, invece, non c’è pericolo di subire gli effetti tossici in quanto il rivestimento esterno non viene disgregato dai succhi gastrici.

Non bisogna comunque esagerare nel consumo del frutto, poiché da uno studio è emerso che la sua polpa contiene un’alta concentrazione di annonacina ed il suo consumo prolungato potrebbe avere effetti neurotossici. Per questo motivo è sconsigliato il consumo alle donne in gravidanza e durante l’allattamento. L’asimina può scatenare inoltre allergie. In alcune persone sensibili ai loro composti, le foglie hanno provocato dermatiti.

L’ASIMINA: COME SI MANGIA?

L’asimina è un frutto piuttosto pratico da consumare. Puoi decidere di mangiarlo crudo o inserirlo in ricette dolci dal sapore esotico. Per mangiarlo velocemente con un cucchiaio come spuntino, basta tagliarlo a metà longitudinalmente assicurandosi di non mangiarne i semi e la buccia.

Oppure può essere utilizzato in creme, frullati, gelato o dolci al cucchiaio (come budini), crostate e plumcake.

L’ASIMINA: VALORI NUTRIZIONALI

RICETTA: PLUMCAKE ALL’ASIMINA

  • Difficoltà: Facile
  • Preparazione: 20 min
  • Cottura: 50 min
  • Dosi per: 8 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti:

  • zucchero: 400 g
  • farina tipo “0”: 200 g
  • lievito in polvere: 1 cucchiaino
  • cannella: ½ cucchiaino
  • uova: 3 interesse
  • asimina: 500 g (polpa priva di semi)
  • latte: 300 ml ( parzialmente scremato)
  • burro: 120 ml

Preparazione

  • in un contenitore capiente, sbatti lo zucchero, la farina tipo “0”, il lievito in polvere e la cannella;
  • aggiungi le uova e l’asimina ed amalgama gli ingredienti;
  • versa il latte e il burro fuso continuando a mescolare con cura per evitare la formazione di grumi;
  • una volta che il composto risulta omogeneo e liscio, versa l’impasto in una teglia da plumcake;
  • metti la teglia nel forno, preriscaldato a 180° C, e cuoci per 50 minuti;
  • per verificare la cottura, inserisci uno stuzzicadenti al centro del dolce: se esce pulito, allora è pronto.

BIBLIOGRAFIA

  1. Coothankandaswamy V, Liu Y, et al. The Alternative Medicine Pawpaw and Its Acetogenin Constituents Suppress Tumor Angiogenesis via the HIF-1/VEGF Pathway. J Nat Prod. 2010 May 28; 73(5): 956–961
  2. Nam J-S, Jang H-L, Rhee  YH. Antioxidant Activities and Phenolic Compounds of Several Tissues of Pawpaw (Asimina triloba [L.] Dunal) Grown in Korea. J Food Sci. 2017 Aug;82(8):1827-1833
  3. Potts LF, Luzzio FA, Smith SC. Annonacin in Asimina triloba fruit: implication for neurotoxicity. Neurotoxicology. 2012 Jan;33(1):53-8
  4. McLaughlin JL. Paw paw and cancer: annonaceous acetogenins from discovery to commercial products. J Nat Prod. 2008 Jul;71(7):1311-21

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.