GOMBO: TANTA FIBRA CONTRO IL COLESTEROLO

Il gombo, un alimento inusuale con molte proprietà benefiche per la nostra salute. È ricco di fibra solubile che lo rende utile contro il colesterolo e conferisce un effetto positivo per il nostro fegato. È un'ottima fonte di vitamine e minerali e può essere consumato sia fresco che cotto. Scopri di più con i medici di Cibum dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese

gombo-proprietà

Consulenza scientifica

Katia Gennai

Dietista. Ha conseguito il Diploma di Tecnico in Dietologia e Dietetica Applicata nel 1994; laurea triennale in dietistica nel 2004. Lavora presso l’UOSA di Dietetica e Nutrizione Clinica dell’AOU Senese. Docente nel corso di laurea in Dietistica.

GOMBO: CARATTERISTICHE GENERALI

Abelmoschus esculentus L. è popolarmente conosciuto come gombo, okra o dito della signora. Appartiene alla famiglia delle Malvaceae, originaria dell’Africa, ed è coltivata in climi tropicali, subtropicali e temperati caldi in diversi paesi dall’Africa all’Asia, all’Europa meridionale e all’America.

Come cibo, il gombo può essere consumato fresco o cotto e usato come additivo in zuppe, insalate e stufati. 

Il frutto di gombo ha un alto contenuto di umidità, è ricco di sostanze nutritive ed è un’ottima fonte di vitamine e minerali

I carboidrati sono presenti principalmente sotto forma di mucillagini, utilizzati in molti campi industriali e per scopi medicinali. 

I frutti, i semi e le foglie di gombo hanno applicazioni per la loro composizione e proprietà.

Le proprietà funzionali del gombo non si limitano solo al frutto. Gli studi dimostrano che parti della pianta, come foglie, fiori e semi, hanno principi bioattivi nella loro composizione. I fenoli e i flavonoidi presenti nei frutti di gombo sono i principali componenti responsabili delle loro proprietà benefiche

gombo-benefici

GOMBO: PROPRIETÀ E BENEFICI PER LA SALUTE

Il gombo è un alimento ricco di sostanze nutritive e la sua inclusione nella dieta può portare molti benefici. Le fibre alimentari sono i macronutrienti più abbondanti (8,16 g/100 g di peso fresco), seguite dai carboidrati (4,86 g/100 g di peso fresco) e dalle proteine ​​(3,55 g/100 g di peso fresco). 

Nonostante il basso contenuto di grassi (0,19 g/100 g) e di calorie (33 kcal/100 g), i loro semi contengono acidi grassi insaturi, come l’acido linoleico, che sono essenziale per l’alimentazione umana. 

I semi sono anche ricchi di α-tocoferolo e hanno alti livelli di minerali, tra cui Ca, K, Cu, Fe, P, Mg, Zn e Mn.

Il contenuto proteico del gombo è relativamente alto rispetto ad altre verdure, concentrandosi in particolare nei suoi semi. A seconda della varietà di gombo, il contenuto proteico della farina di semi può variare tra il 16,80 e il 17,40%. Alcuni autori hanno riportato valori superiori al 40%, che configurano il gombo come un’importante fonte di proteine. La differenza nel contenuto proteico potrebbe essere dovuta a condizioni genetiche e ambientali prevalenti durante il periodo di crescita dei baccelli di gombo.

gombo

UN AIUTO CONTRO IL COLESTEROLO

La mucillagine di gombo è una miscela di polisaccaridi naturali, costituita dai monosaccaridi D-galattosio, L-ramnosio e acido galatturonico associati a proteine ​​e minerali.

Ha dimostrato proprietà funzionali alla salute grazie all’effetto antitumorale, antiossidante, antimicrobiche, ipoglicemiche e antiulcerogeniche, nonché la capacità di legare il colesterolo e gli acidi biliari, rimuovendo le tossine dal fegato. Utilizzata anche nelle irritazioni gastriche.

Alcune delle sue proprietà impediscono all’Helicobacter pylori di aderire al tessuto dello stomaco. 

Importante anche la sua azione nella diminuzione dei livelli di glucosio.

gombo-colesterolo

BIBLIOGRAFIA

Bibliografia

  1. Islam MT. Phytochemical information and pharmacological activities of Okra (Abelmoschus esculentus): A literature-based review. Phytother. Res. 2019;33:72–80. doi: 10.1002/ptr.6212
  2. Moulana S, Prasad VV, Bahadur V. Effect of different levels of cycocel (CCC) on two different cultivars of okra (Abelmoschus esculantus L.) under Prayagraj Agro climatic conditions. Int. J. Chem. Stud2020;8:133–136
  3. Al-Shawi AAA, Hameed MF, Hussein KA, Thawini HK. Review on the “Biological Applications of Okra Polysaccharides and Prospective Research” Future J. Pharm. Sci2021;7:102.
  4. U.S. Department of Agriculture. FoodData Central. USDA; Washington, DC, USA: 2019. [(accessed on 18 May 2021)]. Agricultural Research Service. Available online: https://fdc.nal.usda.gov/index.html [Google Scholar]

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.