FUNGHI: FRUTTI D’AUTUNNO

I funghi sono un grande gruppo di organismi viventi. Ne esistono più di 100 mila specie ma solo pochi sono commestibili (buoni da mangiare), altri sono tossici o velenosi. Esistono anche funghi formati da una sola cellula come i lieviti e le muffe. I funghi, oltre ad essere ottimi in cucina, hanno tante proprietà per la tua salute: sviluppano un’attività prebiotica, hanno tanta vitamina D e svolgono un’azione antitumorale. Scopri tutti i benefici dei funghi con i medici di Cibum dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese

funghi

Consulenza scientifica

Barbara Martinelli

Dottore in Dietistica. Ha conseguito la laurea triennale in dietistica nel 2014; laurea magistrale in Scienze dell’Alimentazione nel 2016. Lavora presso l’UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica dell’AOU Senese. Relatore in numerosi congressi in ambito nutrizionale e docente nei corsi per il personale dell’AOU Senese.

FUNGHI: BUONI E RICCHI DI PROPRIETÀ MEDICINALI

I funghi non sono né animali né vegetali. Sono organismi a metà strada tra i due gruppi perché presentano caratteristiche sia dell’uno che dell’altro gruppo.

I funghi, da sempre apprezzati per il loro valore culinario e nutritivo, sono oggi sempre più apprezzati per le loro numerose ed importanti proprietà medicinali, tanto da essere utilizzati non solo come alimento dietetico (cibi funzionali) ma anche sotto forma di integratori alimentari, nutraceutici e prodotti per micoterapia.

Il loro utilizzo per promuovere e mantenere un buono stato di salute e la cura delle malattie è diffuso fin dall’antichità nelle regioni asiatiche, mentre in Occidente questo approccio è notevolmente più recente.

FUNGHI: BENEFICI

I funghi hanno importanti benefici per la salute e mostrano un ampio spettro di attività farmacologiche, tra cui:

  • antiallergico
  • antibatterico
  • antimicotico
  • antinfiammatorio
  • antiossidante
  • antivirale
  • citotossico
  • immunomodulante
  • antidepressivo
  • antiiperlipidemico
  • antidiabetico
  • digestivo
  • epatoprotettivo
  • neuroprotettivo
  • nefroprotettivo
  • osteoprotettivo

Queste attività sono da attribuire a molti componenti bioattivi. La componente strutturale più importante è rappresentata dai polisaccaridi. I polisaccaridi hanno una forte capacità di trasportare informazioni biologiche.

Più specificamente, hanno attività antitumorale, antiossidante, antinfiammatoria, antimicrobica e antidiabetica. I più conosciuti e più abbondanti sono gli α– e β-glucani.

I β-glucani sono le molecole ad azione prebiotica più studiate contenute nei funghi. I prebiotici deprimono i patogeni endogeni presenti nel tratto gastrointestinale, consentendo una maggiore capacità del sistema immunitario di resistere ai patogeni esogeni. I prebiotici sono ingredienti alimentari che possono stimolare la crescita del microbiota benefico.

funghi-ricette

L’EFFETTO IMMUNOMODULARE

I funghi sono ricchi di proteine, che hanno proprietà citotossiche e antitumorali. Alcuni di essi sono noti per il loro caratteristico e marcato effetto immunomodulatore. Queste proteine sono indicate come proteine immunomodulanti fungine i cui meccanismi d’azione possono essere diversi.

Le proteine comprendono anche le lectine, che si legano in modo reversibile a mono– e oligosaccaridi con elevata specificità, riconoscendo e interagendo con vari carboidrati e proteoglicani sulla superficie cellulare.

Altri metaboliti fungini con bioattività sono composti fenolici, antiossidanti, laccasi (ossidasi contenenti rame) e acidi grassi.

L’ESPERTA: RICCHI DI VITAMINA D

“Quando le specie di funghi comunemente consumate sono esposte a una fonte di radiazioni ultraviolette (UV), come la luce solare o una lampada UV, possono generare quantità importanti dal punto di vista nutrizionale di vitamina D.” Afferma la dottoressa Barbara Martinelli, che spiega: “Sebbene i livelli di vitamina D₂ nei funghi esposti ai raggi UV possano diminuire con la conservazione e la cottura, se vengono consumati prima della data di scadenza, è probabile che il livello di vitamina D₂ rimanga al di sopra di 10 μg/100 g di peso fresco, che è più alto rispetto al livello nella maggior parte degli alimenti contenenti vitamina D e simile al fabbisogno giornaliero di vitamina D raccomandato a livello internazionale.”

AZIONE ANTITUMORALE

Il Ganoderma appartiene alla famiglia delle Polyporaceae degli Agaricomycetes , così chiamata per la presenza di tanti piccoli pori nella parte inferiore dei corpi fruttiferi, che contengono le spore riproduttive.

È stato riportato che oltre 200 specie di funghi inibiscono notevolmente la crescita di vari tumori. Infatti, il funghi producono una ricchezza di metaboliti secondari attivi tra cui centinaia di acidi ganodermici che hanno dimostrato di sopprimere la crescita e la diffusione del cancro al seno.

Sono stati studiati gli effetti delle specie Ganoderma su un’ampia gamma di tumori, tra cui leucemia, cancro alla vescica, cancro al seno, cancro cervicale, cancro del colon, epatoma e carcinoma gastrico.

Gli effetti antitumorali del Ganoderma erano dovuti a una combinazione di almeno cinque diversi meccanismi:

  • attivazione/modulazione della risposta immunitaria dell’ospite,
  • citotossicità diretta sulle cellule tumorali,
  • inibizione dell’angiogenesi indotta dal tumore,
  • inibizione della proliferazione e metastasi delle cellule tumorali
  • disattivazione degli agenti cancerogeni

Studi hanno dimostrato anche effetti ipoglicemizzanti e di riduzione del colesterolo LDL.

BIBLIOGRAFIA

  1. https://www.micotherapy.it/category/studi-scientifici/
  2. Cardwell G, Bornman JF, James AP, Black LJ. A review of mushrooms as a potential source of dietary vitamin D. Nutrients. 2018
  3. Money NP. Are mushrooms medicinal? Fungal Biol. 2016
  4. Venturella G, Ferraro V, Cirlincione F, Gargano ML. Medicinal mushrooms: bioactive compounds, use, and clinical trials. Int J Mol Sci. 2021
  5. Muthukumaran J, Jianbo X, Baojun X. A critical review on health promoting benefits of edible mushrooms through gut microbiota. Int J Mol Sci. 2017

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.