NUTRACEUTICI E ALIMENTI FUNZIONALI: QUALI DIFFERENZE?

Sin dai tempi antichi, il cibo convenzionale e gli estratti di erbe sono stati riconosciuti come una parte fondamentale dell'approccio olistico per raggiungere benessere fisico e salute, specialmente nell'antico sistema ayurvedico in India, oltre alla medicina tradizionale cinese, romana e greca. Ippocrate adottò la filosofia del cibo come medicina…. “Che il cibo sia la medicina e la medicina sia il cibo”. Scopri le differenze tra nutraceutici e alimenti funzionali con i medici di Cibum dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese

nutraceutica-integratori-alimentari

Consulenza scientifica

Barbara Paolini

Barbara Paolini

Medico Dietologo dell’UO di Dietetica e Nutrizione Clinica presso l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Professore all'Università di Siena. Presidente Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, sezione Toscana (ADI).

NUTRACEUTICO

La nutraceutica è composta da due parole “nutrizione e farmaceutica”. Dott. Stephen De Felice nel 1989 definiva che un nutraceutico “è un alimento o parte di un alimento, che fornisce un beneficio medico o sanitario. Questi prodotti possono variare da nutrienti isolati a integratori alimentari e diete specifiche fino ad alimenti progettati geneticamente, prodotti a base di erbe e alimenti trasformati”.

I nutraceutici comprendono un’ampia gamma di derivati bioattivi accumulati in fonti commestibili tra cui antiossidanti, sostanze fitochimiche, acidi grassi, amminoacidi e probiotici. I loro ruolo è noto di essere coinvolti nel trattamento e nella prevenzione delle malattie, nelle proprietà anti-invecchiamento e nella prevenzione dei tumori maligni.

Il consumo di probiotici è consigliato per il suo ruolo significativo nel trattamento e nella prevenzione delle malattie gastroenterologiche o alcuni, per gli effetti benefici sulle funzioni del sistema immunitario. Inoltre hanno guadagnato attenzione come approccio terapeutico e preventivo alternativo ai farmaci.

Diversi studi hanno dimostrato in modo significativo gli effetti benefici degli ingredienti nutraceutici sulle funzioni del sistema immunitario, includendo una migliore risposta alle infezioni, aumento dell’attività immunomodulatoria. Esercitano, inoltre, attività ipolipemizzante, antinfiammatoria e antiossidante.

probiotici

CLASSIFICAZIONE

In base alla loro applicazione sono stati classificati in alimenti:

  • tradizionali
  • non tradizionali
  • fortificati
  • ricombinanti
  • fitochimici
  • erboristici
  • funzionali
  • integratori alimentari
  • probiotici
  • prebiotici

E, a seconda della loro natura, varia la loro applicazione.

prodotti-funzionali

ALIMENTI FUNZIONALI

L’Institute of Food Technologists (IFT) definisce gli alimenti funzionali come “alimenti e componenti alimentari che forniscono un beneficio per la salute oltre la nutrizione di base“.

Per alimenti funzionali si intende un alimento che è naturalmente ricco di principi attivi utili per la salute umana, potenziano le attività antiossidanti e antinfiammatorie, funzionali alla prevenzione di malattie come il diabete di tipo 2, oppure che con questi è stato artificialmente arricchito, per produrre effetti reali e misurabili. Nella categoria, ad esempio, rientrano gli yogurt con fermenti vivi, calcio, vitamina D o fitosteroli.

L’alimento funzionale, quindi, è un prodotto finito, eventualmente modificato per potenziarne le peculiarità salutistiche. Il nutraceutico, nell’accezione più larga del termine, è invece una componente di un alimento che può essere isolata concentrata, quindi, nella maggior parte dei casi, si tratta di un prodotto farmaceutico o parafarmaceutico assumibile come integratore.

ALIMENTI FUNZIONALI

Approcci tradizionali
ALIMENTI FUNZIONALI
TipoPrincipio attivoVantaggi
pomodorilicopeneAttività antitumorali (polmone, prostata, riducono la pressione sanguigna)
salmoneomega-3Riduci il rischio di malattie cardiovascolari e diabete
soiasaponineAntiossidante, disintossicante, stimola la risposta immunitaria
latte fermentato e prodotti lattiero-caseariL. acidophilus, bifidobacterium sppPrevenire le infezioni gastrointestinali, abbassare il livello di colesterolo
alghe marinefucoidaniAttività antiossidante, antitumorale, anticoagulante
broccolisulforafano, glucisinolatiDiminuire il rischio di alcuni tumori, antiossidante
carotecaroteneRidurre il rischio di cancro, migliorare il sistema immunitario
aloealoineGuarigione delle ferite, antiulcera, antifiammatorio, immunistimolante, attività antimicrobica, stimolazione ematopoietica
curcumacurcuminaAntinfiammatorio, anticacerogeno
SUPPLEMENTI DIETETICI
TipoPrincipio attivoVantaggi
acido folicoPrevenire difetti del tubo neurale, formazione dei globuli rissi
vitamina AAntiossidante, crescita, cura malattie della pelle
calcioOssa e muscoli, salute dei nervi e denti, prevenzione dell’osteoporosi
ferroTrasportatore di ossigeno, produce energia
vitamina DSalute delle ossa e denti favorisce l’assorbimento del calcio, salute muscoloscheletrica
PROBIOTICI
TipoPrincipio attivoVantaggi
lactobacillus acidophilis, bifidobacterium, streptococchi, enterococchiSalute sull’intestino, migliora la diarrea, anticancro
frutto-oligosaccaridiMigliora la crescita dei probiotici, potenziamento della crescita dei bifidobatteri
inulinaMigliora il sistema immunitario, l’osteoporosi, le ossa
Approccio non convenzionale
FORTIFICATO
TipoPrincipio attivoVantaggi
succo di arancia con calciocalcio, acido ascorbicoMiglioramento del controllo glicemico, sensibilità all’insulina
Pane fortificato con antocianiantocianiRidurre il tasso di digestione
kiwi gialloacido ascorbico, carotenoidiMigliora il sistema immunitario

Tab. 1 – Riepilogo dei tipi di nutraceutici e dei loro potenziali effetti sulla salute

BIBLIOGRAFIA

  1. AlAli M et al. Nutraceuticals: transformation of conventional foods into health Promoters/Disease preventers and safety considerations. Molecules. 2021
  2. Misra L. Traditional Phytomedicinal Systems, Scientific Validations and Current Popularity as Nutraceuticals. [(accessed on 23 April 2020)];2013 Available online: https://www.semanticscholar.org/paper/Traditional-Phytomedicinal-Systems%2C-Scientific-and-Misra/7df8a6c6cc432a4cd711b8b6a96702f1908353d4
  3. Peluso I et al antioxidant, anti-anflammatory, and microbial-modulating activities of nutraceuticals and functional foods. Oxid Med Cell Longev. 2017
  4. Karla EK. Nutraceutical-definition and introduction. PharmSci. 2003
  5. DeFelice SL. FIM Rationale and Proposed Guidelines for the Nutraceutical Research & Education Act-NREA. Foundation for Innovation in Medicine 2002.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.