FESTE DI NATALE: PAROLA D’ORDINE NON ESAGERARE!

Il Natale è passato, ma le feste non sono finite e con loro anche i ritrovi a tavola e i pasti abbondanti. Cenone di fine anno, brindisi all'anno nuovo e calza della Befana sono occasioni di festa alle quali non possiamo rinunciare. Ma occorre un po' di attenzione se vogliamo essere ancora in tempo per non piangere sul latte versato (chili guadagnati) dopo la befana. Scopri come con i medici di Cibum dell'Azienda ospedaliero-universitaria Senese

feste-natale-dieta

Consulenza scientifica

Barbara Paolini

Medico dietologo e direttore dell’UO di Dietetica e Nutrizione Clinica presso l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Professore all'Università di Siena. Presidente Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, sezione Toscana (ADI).

FESTE NATALIZIE: CONSIGLI

Il cenone si rispetta, ma stiamo leggeri a pranzo e nei giorni successivi:

  • Abbondare con la verdura, con le minestre e i minestroni, evitare la frutta secca, limitare i carboidrati nella seconda parte della giornata, ridurre l’olio, evitare dolci, bevande zuccherine e/o gasate.
  • Limitate l’alcol al minimo indispensabile per i festeggiamenti, e negli altri giorni evitiamo bevande zuccherate, cercando di bere solo acqua.
  • Dolci: ridurre al minimo il consumo di dolci durante i festeggiamenti e cerchiamo di evitare di consumarli nei giorni precedenti e in quelli successivi.
  • Manteniamo i pasti regolari con gli spuntini sia al mattino che al pomeriggio, magari con frutta e yogurt: questo vi metterà al sicuro da improvvisi buchi nello stomaco da colmare col panettone a portata di mano.
feste-natale-calorie

VIETATO SALTARE I PASTI

D’istinto, abituati a ragionare per calcoli calorici, ci verrebbe da pensare che se si “risparmiano” le calorie del pranzo, si potranno usare a cena e godersi senza sensi di colpa la fetta di pandoro, panettone o i tortellini della nonna.

Teoricamente il ragionamento è giusto, nella pratica però non è esattamente così: saltando il pranzo arriverete talmente affamati a cena che finirete per mangiare ben di più di quanto avreste fatto normalmente, vanificando il risparmio calorico di qualche ora prima.

feste-natale-tornare-forma

I GIORNI DOPO LE FESTE

  • A piatti succulenti far seguire nei giorni successivi cotture semplici: forno, al cartoccio, al vapore o alla piastra. No, invece, alle fritture.
  • Limitare il sale che fa alzare la pressione e favorisce la ritenzione idrica, per insaporire le pietanze, utilizzate le spezie e le erbe aromatiche.
  • Approfittate dei giorni di vacanza per aumentare gli allenamenti e il tempo dedicato all’attività fisica: basta allungare di due o tre chilometri la passeggiata quotidiana.
  • ED infine …..passata la befana, NO al tre per due di panettoni, pandori, panforte ecc.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.