IL CIOCCOLATO FONDENTE FA BENE ALLA SALUTE DEL CERVELLO E INTESTINO

Amato da grandi e piccini, il cioccolato è buono per il palato e per la tua salute. Grazie alla sua azione antiossidante e antiinfiammatoria, l'assunzione di moderate quantità è suggerita all'interno di una dieta sana. È un ottimo alleato del cervello e dell’intestino. Ma ci sono regole da seguire. Scopri quali.

cioccolato-cibum

Consulenza scientifica

Barbara Martinelli

Barbara Martinelli

Dottore in Dietistica. Ha conseguito la laurea triennale in dietistica nel 2014; laurea magistrale in Scienze dell’Alimentazione nel 2016. Lavora presso l’UOSA Dietetica e Nutrizione Clinica dell’AOU Senese. Relatore in numerosi congressi in ambito nutrizionale e docente nei corsi per il personale dell’AOU Senese.

IL CIOCCOLATO FONDENTE: RICCO DI PRINCIPI ANTIOSSIDANTI

Consumare ogni giorno piccole quantità di cioccolato fondente fa bene alla tua salute. Ma attenzione: il cioccolato deve contenere almeno il 70% di cacao e un 30% di zucchero di canna biologico. A confermare queste indicazioni due recenti studi statunitensi dove si osserva: un contenuto di cacao inferiore al 70% i benefici per la salute non ci sono. Maggiore è il contenuto di cacao, infatti, più elevato è l’apporto di flavonoidi, le molecole dall’attività antiossidante. Attenzione dunque a ciò che acquisti. Il cioccolato in commercio, spesso viene arricchito di zuccheri e grassi saturi per mitigarne il sapore amaro a discapito del contenuto di antiossidanti.

IL CIOCCOLATO FONDENTE: QUANTO NE PUOI CONSUMARE?

Se non puoi fare a meno del cioccolato fondente e vuoi mangiarlo ogni giorno, la quantità consigliata è di circa 15-20 grammi. Se invece lo gusti sporadicamente, la quantità consigliata è di circa 30 g.

IL CIOCCOLATO FONDENTE: POTENZIA DIFESE IMMUNITARIE E MEMORIA

Gli studi condotti presso l’Università di Loma Linda, in California, dimostrato che il cioccolato fondente ha tante altre proprietà utili per la tua salute. E’ benefico per la memoria, l’umore, l’immunità, l’infiammazione e lo stress. Nello studio Californiano sono stati somministrati a 5 volontari per 8 giorni consecutivi 48 g di cioccolato fondente al 70%. Tutti i soggetti hanno mostrato un significativo miglioramento nel funzionamento delle difese immunitarie. Questo, grazie all’attivazione delle cellule responsabili della risposta immunitaria, i linfociti T. Ma non solo. Si è riscontrato anche un effetto positivo sulle performance di memoria e nell’apprendimento di nuove abilità.

L’ESPERTA: IL CIOCCOLATO FONDENTE È ALLEATO DEL CERVELLO E DELL’INTESTINO

Il cioccolato è un eccellente alleato per la salute del nostro cervello. I flavonoidi contenuti nel cacao sono in grado di stimolare la produzione e il rilascio di Ossido Nitrico (NO). Questo favorisce un aumento del flusso di sangue al nostro cervello e nell’organismo. Portando così ossigeno e glucosio alle cellule nervose. Inoltre favorisce l’eliminazione delle scorie metaboliche del cervello” afferma la dottoressa Barbara Martinelli. Che sottolinea: “Il cioccolato ha un’azione positiva sul nostro intestino. Infatti, polifenoli presenti del cioccolato, grazie alla loro azione antiinfiammatoria, riducono i sintomi in chi soffre di colon irritabile. Il rilascio di ossido nitrico agirebbe anche sul controllo della pressione arteriosa e nella riduzione del colesterolo LDL (cattivo) e incremento dell’HDL (buono)”.

CIOCCOLATO: COME SI CONSERVA?

Il cioccolato è sensibile al calore. Per la sua preparazione è importante la fase del temperaggio, attraverso il quale si cristallizza il burro di cacao ottenendo la croccantezza e la struttura che conosciamo. Se sottoponiamo la tavoletta a temperature troppo alte, i cristalli di burro di cacao si modificano e ricristallizzano, perdendo in gusto e consistenza. Affinchè non si formi la patina bianca, occorre:

  • scegliere un luogo di conservazione con una buona aerazione e luogo privo di umidità
  • non conservarlo in frigorifero
  • riporre il cioccolato in un luogo fresco con una temperatura ottimale intorno a 20°
  • chiudere ermeticamente la confezione per evitare di prendere i sapori
  • tenere il cioccolato lontano da fonti di luce e calore

CIOCCOLATO FONDENTE: VALORI NUTRIZIONALI

BIBLIOGRAFIA

  1. Berk L, Bruhiell K, Peters W, et al. Dark chocolate (70% cacao) effects human gene expression: cacao regulates cellular immune response, neural signaling, and sensory perception. Faseb J, vol 32, n 1 supp april 2018
  2. Gammone MA, Effhymakis K, Pluchinotta FR et al. Impact of chocolate on the cardiovascular health. Front Biosci, 2018 Jan 1;23:852-864
  3. Latif R. Chocolate/cocoa and human health: a review. Neth J Med. 2013 mar;71(2):63-8

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

Adesso che sai come fare, continua a seguirci. Ricevi ogni sabato mattina nuove informazioni per la tua salute.

CONDIVIDI

Pensa alle persone che conosci, gli amici, la tua famiglia. Dai loro l’opportunità di stare bene, in salute. Condividi sui social quello che hai appena letto. Più condividi, più te ne saranno grati.

Lascia un commento

Devi loggarti per inserire un commento.